Che cos’è la blockchain?

Se ne sente parlare sempre più spesso, anche se è nata nell’ormai remoto 2008 (lo stesso anno in cui il caro vecchio Facebook sbarcava in Italia: un’era fa). Parliamo della blockchain, una tecnologia dal nome fantascientifico, con potenzialità enormi. Una su tutte, la criptovaluta Bitcoin, che utilizza proprio la tecnologia blockchain. Ma non c’è solo… ► Continua ► Che cos’è la blockchain?

A chi ti rivolgi quando pubblichi sui social? Personaggi pubblici e maggioranza silenziosa

Sarà successo sicuramente. Tutti lo fanno e tu non sei da meno. Tutto a posto: è normale. Parliamo di quando hai dato un’occhiata al numero di persone che hanno guardato il tuo post su Instagram, la tua storia, il tuo video su TikTok. O che hanno letto il tuo tweet. Mediamente i nostri post raggiungono… ► Continua ► A chi ti rivolgi quando pubblichi sui social? Personaggi pubblici e maggioranza silenziosa

Boom dei podcast. Tu quale ascolti?

Correva l’anno 1895: Guglielmo Marconi trasmise il primo messaggio radio. Altri tempi. Oggi, 126 anni dopo, possiamo affermare senza timore che i media basati sulla voce godono ancora di sana e robusta costituzione. Anzi, si direbbe che sprizzano di salute. Lo possiamo affermare non soltanto per la radio, ma per tutto quel grande continente del… ► Continua ► Boom dei podcast. Tu quale ascolti?

Cosa hai fatto oggi a scuola? «Ho mangiato». La DAD un anno dopo

«Io la quinta ora metto su la pasta» Paolo, 15 anni Conversazione reale, studente di seconda superiore. Sicuramente non l’unico che, in DAD, approfitta per unire la scuola con altre attività. È ciò che emerge dalla ricerca «DAD, un anno dopo. Fotografia della scuola italiana» realizzata da IPSOS per Parole O_Stili e l’Istituto Toniolo di… ► Continua ► Cosa hai fatto oggi a scuola? «Ho mangiato». La DAD un anno dopo

Too good to go: la riduzione dello spreco alimentare passa dal tuo smartphone

Nell’Italia del terribile 2020 c’è stata una buona notizia: lo spreco alimentare è sensibilmente calato. Secondo sprecozero.it, l’anno della pandemia ha visto ogni singolo italiano gettare nella spazzatura “solo” 27 chili di cibo (poco più di mezzo chilo a settimana), l’11,78% in meno (3,6 kg) rispetto al 2019. Per la precisione si è trattato di… ► Continua ► Too good to go: la riduzione dello spreco alimentare passa dal tuo smartphone

Safer internet day: 6 consigli per profumare il web

SID non è soltanto il nome del simpatico e goffo bradipo dei film “L’era glaciale”. SID è anche l’acronimo di Safer Internet Day, la giornata internazionale per la sicurezza on-line che quest’anno si celebra in tutto il mondo il 9 febbraio. Ogni anno in occasione del Safer Internet Day escono variopinte indagini che tracciano un… ► Continua ► Safer internet day: 6 consigli per profumare il web

Che cos’è Clubhouse?

Online è sulla bocca (ops, sulle tastiere) di tutti. Ma non su tutti i display. Parliamo di Clubhouse, il nuovissimo social media nato ad aprile 2020 dalle menti di Paul Davison e Rohan Seth, ex dipendenti rispettivamente di Pinterest e di Google. L’idea di fondo è semplice: creare un social media basato sulla voce. Addio… ► Continua ► Che cos’è Clubhouse?

Una bambina non c’è più. È colpa di TikTok?

No. No. E ancora: no. Sarebbe come cadere dalla bicicletta e dare la colpa ai pedali. Non è colpa di TikTok. La povera Antonella, la bambina morta per asfissia a Palermo, probabilmente stava seguendo un gioco “a prove” su TikTok. E proprio quel “probabilmente” mette in gioco tutta l’intelligenza di cui siamo capaci. Ricordando che… ► Continua ► Una bambina non c’è più. È colpa di TikTok?

Fuga da WhatsApp, tutti su Telegram e Signal. Che succede?

Che il 2021 fosse un anno di sconquassi, degno successore del 2020, lo avevamo già capito. E siccome “il virtuale è reale”, come saggiamente recita il Manifesto di Parole O_Stili, le acque sono agitate anche nel grande mare digitale, già di per sé sferzato dai venti forti della cancellazione degli account social di Donald Trump.… ► Continua ► Fuga da WhatsApp, tutti su Telegram e Signal. Che succede?

Cosa sono le teorie del complotto? E come si riconoscono?

«Quando Conte telefona a Bill Gates, sulle nostre spalle spendendo 140 milioni, decide di iniettarci il mercurio nelle nostre vene, collegate ai 5G e diventeremo dei piccoli robot. Se tu vuoi ammazzarmi basta alzare la temperatura del mio corpo e io muoio, perché gli va così. Allora davanti a questo noi dobbiamo adirarci ed essere… ► Continua ► Cosa sono le teorie del complotto? E come si riconoscono?